Eraquariodanza | AD ALCUNI PIACE LA POESIA
514
post-template-default,single,single-post,postid-514,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

AD ALCUNI PIACE LA POESIA

Sabato 30 giugno ’18 ore 21.00 presso il Centro Giovani Montanara all’interno di FUORDITEATRO  si terrà l’evento AD ALCUNI PIACE LA POESIA  svolto in collaborazione con L’ANFFAS di Parma,

messa in scena di Lara Bonvini e Lucia Nicolussi Perego,

musiche a cura di Paolo Persia

Interpreti: Sara Monferdini, Stefania Mazzotta, Paola Carta, Francesco Alestra, Michela Diemmi, Marta Ghillani, Laura Pellegri, Lara Bonvini.

Cos’è la poesia?

Questo è l’interrogativo che ha guidato il lavoro di quest’anno con un gruppo che da più di 10 anni pratica teatro e danza con una dedizione e passione inesauribili. Un viaggio, un’esperienza sempre nuova affrontare temi e testi con un gruppo così creativo.

Che cos’è la poesia? “E’ un destino, una speranza, c’è la vita dentro, è un progetto, il mio mondo pieno di sogni, tempo senza fine, tutto…” alcune delle risposte fornite dai partecipanti, ad ogni incontro la stessa domanda, ogni volta risposte inattese, singolari che ci stupiscono e ci fanno riflettere. Risposte incerte, provvisorie, profonde che rendono giustizia ad una domanda così complessa.

Abbiamo lavorato su due testi di riferimento “Ad alcuni piace la poesia” di W. Szymborska e “La poesia” di P. Neruda. Ci siamo inoltrati in questi testi con grande libertà, alla ricerca di “parole luminose” che colpiscono il cuore e l’intelletto. Con licenza poetica le abbiamo rubate dal foglio e utilizzate per nuovi componimenti, sequenze verbali e gestuali, la poesia incarnata in corpi, la poesia senza parole… Il teatro ci dà la possibilità di dare forma a immagini, sogni, vissuti personali, desideri, dubbi, paure, domande sulla vita e sul mondo, che altrimenti rischierebbero di rimanere inascoltate. Siamo felici di condividere una tappa di questa intensa ricerca che continua a farci crescere.          Lara Bonvini e Lucia Nicolussi Perego